Mazzei Cabernet Sauvignon



Mazzei  Philip 


 Cabernet Sauvignon 


Il nobile Filippo Mazzei è originario di Poggio a Caiano in provincia di Pisa: il cosmopolita liberale e patriota americano nasce da una famiglia di viticoltori e viene considerato un pioniere della viticoltura italiana.

Da cittadino del mondo Mazzei fu testimone privileggiato della Rivoluzione Francese e partecipò in prima persona  alla guerra d'indipendenza americana a stretto contatto con l'amico Thomas Jefferson.

Thomas Jefferson traspone nella Dichiarazione d'indipendenza degli Stati Uniti d'America un  frase di Mazzei che farà storia: «Tutti gli uomini sono per natura liberi ed indipendenti».

La sua avventura iniziò a Londra nel 1754,  dove riuscì arricchirsi con il commercio del vino nei circoli dell'alta borghesia: le sue idee libertarie ( e antipapali )riscuotano la simpatia  di  Benjamin Franklin, la mente della Rivoluzione Americana e suo contatto a Washington.

Nel 1773 Mazzei si trasferì in Virginia attratto dalla prospettiva di fare il viticoltore nel nuovo mondo: Jefferson divenne socio in affari cedendo una piccola parte della sua tenuta di Monticello al patriota americano Mazzei;  Colle  è la prima vigna italiana nella colonia della Virginia (in ricordo di  Colle di Val d'Elsa).

La famiglia Mazzei è sinonimo di Toscana da ben 24 generazioni e in memoria dell'antenato patriota nasce il Cabernet Sauvignon  "Philip"  di Castello di Fonterutoli,  vitigno raffinato destinato all'invecchiamento e incrocio spontaneo tra Cabernet Franc (vitigno a bacca rossa) e Sauvignon Blanc (vitigno a bacca bianca).

Il Vino Cabernet Sauvignon sollecita i sensi,  grazie ai suoi tannini che donano al vino struttura e vero trionfo dei profumi del bosco, soprattutto mirtilli, more e ribes.

Filippo Mazzei lasciò la Virginia e rientrò definitivamente a Pisa per  dedicarsi ai propri studi di orticoltura: negli ultimi anni della sua intensa vita fondò un circolo di liberi pensatori apertamente ostili a Napoleone Bonaparte.



Information








SENSORY


GUIDA DEI VINI


I greci hanno portato la vite nella penisola italiana che hanno chiamato Enotria ossia "paese del vino". I romani la diffusero nell'Impero,facendo dell'Italia uno dei luoghi cardine di questa cultura.

Si parla appunto di cultura del vino perché le varie pratiche vitivinicole hanno dato al vino significato sociale simbolico e religioso.Quando degustiamo un vino,siamo condizionati anche fattori culturali, ambientali e di stile di vita.In Italia e nell'area Mediterranea il vino assume un valore sacrale nella liturgia cristiana.

Il vino può raccontare la storia, la cultura nelle sue diverse espressioni.In un sorso di vino c’è il lavoro in vigna e in cantina.






Okinawa Diet

 The short book provides a great deal of history about the culture of Okinawa that enables so many centenarians to live out their lives in Okinawa.  This is an ancient diet that has stood the test of time, the proof is self evident in the long lives that many lead in Okinawa.
 Okinawa is one of the healthiest places in the world and one where people have the longest lifespans. Readers don't find a hard time reading this book.
 Readers will learn how they can emulate the diet to help their body function effectively and live a longer, healthier life





Media Contact




Post più popolari