Nobel Montepulciano Conero



Nobel Montepulciano 


Conero Bob Dylan


Il premio Nobel per il mantenimento della pace è stato previsto nel testamento di Alfred Nobel del 1895 ed è stato assegnato per la prima volta nel 1901: nel suo testamento fu indicato che il premio per la pace avrebbe dovuto essere deciso da un Comitato nominato dal Parlamento norvegese, costituito da membri da  componenti della Corte internazionale di Giustizia dell'Aja, e dai membri della Commissione dell'ufficio permanente internazionale di pace; la cerimonia di consegna del Nobel per la pace si tiene a Oslo ogni anno e a metà ottobre viene comunicata ufficialmente la nomina.

Il presidente della Colombia Juan Manuel Santos è il Nobel per la Pace 2016, artefice dell'accordo con la guerriglia colombiana delle Farc:questo premio è il giusto riconoscimento ai lunghi sforzi per riportare la pace in un paese devastato dalla guerra civile; nel 2012 il Premio Nobel per la Pace è stato conferito al dimissionario Presidente USA Barack Obama.

Un altro cittadino americano è stato nominato dall' Accademia Reale Svedese delle Scienze  per il Nobel per la letteratura 2016 per il suo impegno artistico e sociale: il noto cantautore Bob Dylan è stato scelto dai membri dell'Accademia in virtù del suo contributo alla musica popolare americana, in linea di continuità con la letteratura del passato (mitologia).

Bob Dylan ha influenzato generazioni di enofili americani e nelle strofe ha raccontato la sua filosofia del vino, al punto di  lanciarsi nella produzione vinicola in società con l'Ing.Antonio Terni, titolare della Fattoria Le Terrazze di Numana nelle Marche.

In occasione di un concerto Dylan riceve alcune bottiglie  di vino  Montepulciano (Rosso Conero) e nasce un connubio tra arte e vino con l'etichetta Planet Waves (dal titolo di un 33 giri ), vino blend di robusto Montepulciano d'Abruzzo e morbido  Merlot, premiato da  Slow Food in Italia. 

Il Montepulciano è un vino di montagna dal carattere pieno,che si caratterizza per il suo aroma fruttato  che ricorda il sottobosco e si percepisce l'influsso marino, che dona una accentuata sapidità: alla vista è rubino con riflessi porpora e al naso spicca la mora matura; si tratta di uno dei vini piu diffusi del Centro Italia, ottimo per abbinamenti con carne bianca e rossa, da servire possibilmente a 16 C°.







SENSORY


GUIDA DEI VINI


I greci hanno portato la vite nella penisola italiana che hanno chiamato Enotria ossia "paese del vino". I romani la diffusero nell'Impero,facendo dell'Italia uno dei luoghi cardine di questa cultura.

Si parla appunto di cultura del vino perché le varie pratiche vitivinicole hanno dato al vino significato sociale simbolico e religioso.Quando degustiamo un vino,siamo condizionati anche fattori culturali, ambientali e di stile di vita.In Italia e nell'area Mediterranea il vino assume un valore sacrale nella liturgia cristiana.

Il vino può raccontare la storia, la cultura nelle sue diverse espressioni.In un sorso di vino c’è il lavoro in vigna e in cantina.






Okinawa Diet

 The short book provides a great deal of history about the culture of Okinawa that enables so many centenarians to live out their lives in Okinawa.  This is an ancient diet that has stood the test of time, the proof is self evident in the long lives that many lead in Okinawa.
 Okinawa is one of the healthiest places in the world and one where people have the longest lifespans. Readers don't find a hard time reading this book.
 Readers will learn how they can emulate the diet to help their body function effectively and live a longer, healthier life





Media Contact






Post più popolari