Voerzio Barolo La Morra



Voerzio  Barolo  La Morra

 Roberto Voerzio fondò la sua cantina nel 1986 a La Morra, piccola frazione nel cuore delle Langhe.
  Oggi il vigneto ricopre ben 20 ettari  per la produzione di Barolo, come La Serra,
 Brunate, Cerequio, Sarmassa, Rocche dell’Annunziata, Fossati, Case Nere. 
Le vigne di Roberto Voerzio sono coltivate in modo a ottenere poca uva 
di altissima qualità.
La perfetta maturazione delle uve consente il minimo intervento enologico.
L'abbinamento ideale con il Barolo di  Roberto Voerzio sono selvaggina,
 arrosti e primi al ragù di carne.
Il Barolo “Fossati” rappresenta una delle migliori eccellenze del territorio 
di La Morra, è un vino rosso di grande eleganza.  Frutto di uve sempre eccellenti,
 mature e ricche, coltivate nel celebre cru Fossati, è un Barolo elegante, 
armonioso e intenso. 
Il vino matura per 24 mesi in barrique e in botti grandi,
 per 8 mesi in acciaio 
e completa l’affinamento con ulteriori 8 mesi in bottiglia. 
Nel calice si presenta con una magnifica veste color rosso rubino 
con riflessi granato. Il bouquet è elegante e fine, con profumi di  
petali di rosa, erbe aromatiche, aromi di piccoli frutti di bosco 
e delicate spezie. Il sorso è armonioso e dalla tessitura tannica setosa. 
Il finale è molto persistente e caratterizzato da una vivace freschezza.
Il Barolo Riserva Voerzio è un grande vino delle Langhe, 
raffinato interprete delle terre del Barolo. Le vigne sono 
coltivate sui terreni di matrice calcarea dei cru Fossari e Case Nere.
 Il vino matura in barrique e botti grandi per 24 mesi, 8 mesi
 in vasche d’acciaio e completa il lungo percorso d’affinamento 
con 7 anni in bottiglia. Nel calice si presenta di 
colore rosso granato. Il bouquet regala profumi delicati 
di violette, aromi di piccoli frutti rossi,  spezie morbidee cuoio. 
Il sorso è lungo e profondo, con una tessitura tannica elegante e
 un finale fresco e molto persistente.
Il Barolo “Fossati Case Nere” è un rosso di grande 
eleganza e finezza. Le uve provengono dalle vigne 
dei Cru Fossati e Case Nere, che si trovano nella parte sud 
del territorio comunale di La Morra, al confine con quello di Barolo. 
È un Barolo maturato per 2 anni in legno e per oltre 
7 anni in bottiglia.  Il colore è un rosso  granato,complesso
 e persistente, con note floreali e aromi fruttati
Il Barolo "Rocche dell'Annunziata" di Roberto Voerzio è un grande vino 
proveniente da uno dei più prestigiosi cru del Barolo, nello specifico
 del comune di La Morra. I vigneti sono siti su terreni costituiti 
dai caratteristici sassi, con una esposizione a sud est.
 
Il Barolo viene affinato in legno e acciaio in modo 
da far risaltare soltanto le caratteristiche della materia prima.
 Alla vista il Barolo è di impatto: rosso granato con preziosi riflessi 
rubini. Al naso esplode la sinfonia di profumi fruttati, di rosa rossa sontuosa, 
confettura di frutti rossi, spezie mature e note minerali. 
Al palato risulta denso, persistente, si avverte  
un tannino ampio.

Il Barolo "Brunate" è un vino rosso intenso, il vigneto si trova nel comune 
di La Morra; sono terreni sono sabbiosi e con le caratteristiche marne 
di Sant’Agata.L’affinamento è di 24 mesi in botti grandi e barrique 
di secondo passaggio, per maturare ancora 8 mesi in acciaio e 8 mesi 
in bottiglia.
 Il vino è un rosso granato. Al naso sentori di frutta di susine. 
Al palato  è pieno e di carattere, con un tannino avvolgente.

Produttore




Guida dei vini

I greci hanno portato la vite nella penisola italiana che hanno chiamato Enotria ossia "paese del vino". I romani la diffusero nell'Impero,facendo dell'Italia uno dei luoghi cardine di questa cultura.

Si parla appunto di cultura del vino perché le varie pratiche vitivinicole hanno dato al vino significato sociale simbolico e religioso.Quando degustiamo un vino,siamo condizionati anche fattori culturali, ambientali e di stile di vita.In Italia e nell'area Mediterranea il vino assume un valore sacrale nella liturgia cristiana.

Il vino può raccontare la storia, la cultura nelle sue diverse espressioni.In un sorso di vino c’è il lavoro in vigna e in cantina.



Italy is home of a huge array of wines, regions,
grapevarieties and wine styles. From the misty, lush rolling hills ofthe north to the sun-drenched hills of Tuscany, Umbria, theMarche and Abruzzo, to the southern lands of Puglia,Calabria and Basilicata, while not forgetting the islands of Sicily and Sardinia. Italy's vineyards are home to more than 2,000 grape varieties, many ofwhich are on the
brink of extinction. The safest and best-known Italiangrapes are Sangiovese, Barbera, Nebbiolo, Montepulciano and Pinot
Grigio.When we think of Italian wine two words spring to mind: diversity and tradition. It’s important to understand
something of the history of excellence from Italy's unique terroirs.




Okinawa Diet

 The short book provides a great deal of history about the culture of Okinawa that enables so many centenarians to live out their lives in Okinawa.  This is an ancient diet that has stood the test of time, the proof is self evident in the long lives that many lead in Okinawa.
 Okinawa is one of the healthiest places in the world and one where people have the longest lifespans. Readers don't find a hard time reading this book.
 Readers will learn how they can emulate the diet to help their body function effectively and live a longer, healthier life


























 

Post più popolari