Sensory

domenica 24 settembre 2017

Wine Skywalker

Jedi Wine



Wine Skywalker

Return of the Jedi 

Sensory Analysis

L'immaginazione e lo spirito pionieristico del regista George Lucas sono riconosciuti a livello mondiale grazie al successo della Saga  Star Wars, vero e proprio Cult del notro tempo: le sue opere cinematografiche hanno impressionato molte generazioni di appassionati; come il compianto Steve Jobs di Apple, Lucas  ha creato un impero nella Silicon Valley e deve essere sicuramente riconoscente alle filosofie orientali per le sue visioni imprenditoriali.

Anni più tardi, Lucas non finì di sorprendere i suoi ammiratori e intraprese una nuova sfida, ispirato incoraggiato proprio dall' amico e wine maker Francis Ford Coppola, il regista di Apocalysse Now: piantò 4 ettari di vigneto nel suo  Skywalker Ranch a Nicasio nella Contea di Marin; è un ritorno alla sua infanzia a Modesto in California, una terra votata alla diffusione del vino in America.
Modesto è la città natale dell'italo americano Ernest Gallo,  creatore del più grande impero vinicolo al mondo: la E.&J. Gallo Winery nacque con un prestito di 5.900 dollari al tempo del Proibizionismo.

I vigneti di Skywalker Vineyards  producono vini di frontiera da due decenni nel contesto inospitale della Contea di Marin, caratterizzata da temperature rigide e terreni collinari a ridosso del mare:  il clima partciolare permette al Pinot Noir di California di esprimersi al meglio; infatti è citato spesso come il vitigno più difficile da coltivare ma oggi è di gran lunga il più apprezzato.

Recentemente Skywalker Properties e Lucas Real Estate Holdings di George Lucas  ha acquisito una tenuta in Provenza, Château Margüi, azienda vinicola nella catena montuosa del Bessillon sud-occidentale: 40 ettari di vigneti  circondati da un castello del XVIII secolo e 200 ettari di foresta; CEO Angelo Garcia  ha dichiarato che la tenuta incarna la filosofia Skywalker della gestione del territorio e del rispetto del terroir.

Da quest'anno i vigneti di Skywalker importeranno il  Margüi Rosé di Château Margüi , uno dei più premiati rosè di Francia : Syrah 70%, Grenache 20%, Vermentino 10% con note bianche di frutta e fiori, un esplosione di freschezza;l'annata 2016 ha ricevuto due medaglie, Medaglia d'argento  Vignerons Indendendants 2017 e Medaglia d'argento, Mondial du Rosé 2017.

Il rosè sta diventando un vero e proprio must in America e le vendite sono in netto rialzo grazie  alla qualità  offerta dai produttori francesi: sono vini rosati cosiddetti "estremi", grazie alle selezioni parcellari di vigneti dediti esclusivamente alla produzione di questo vino.


OKINAWA DIET: THE LONGEVITY SECRET (English Edition) Kyoto: Architecture