Translate

Leonardo da Vinci Chianti Ricasoli



Chianti Ricasoli

 Leonardo da Vinci


Il Ministro dei Beni Culturali  Dario Franceschini  ha inaugurato la Mostra di Leonardo  presso la sede dell’Ambasciata d’Italia a Parigi:in fuga dall'Italia e accolto dalla corte di Re Francesco I , dopo solo tre anni l'artista rinascimentale morirà nel Castello di Clos Lucé e verrà sepolto ad Amboise nella regione della Loira (1519).

I manoscritti leonardeschi rivelano un legame esplicito con il vino come ad esempio  la rappresentazione artistica del giovane Bacco e non solo: il mecenate Ludovico il Moro donò a Leonardo da Vinci una vigna di Malvasia ( Casa Atellani ) mentre stava  lavorando all'Ultima Cena nella Basilica di Santa Maria delle Grazie a Milano; infatti il maestro nacque a Vinci in Toscana,rinomata terra del Chianti Classico Italiano.

Chianti Ricasoli

Il Barone Ricasoli  iniziava a metà anni '90 un progetto ambizioso per rilanciare i vigneti nel Chianti Classico, in collaborazione con l’Istituto Sperimentale per lo Studio e la Difesa del Suolo di Firenze.

Il Chianti  ha radici antiche e l’azienda Ricasoli  a Castello di Brolio è impegnata da secoli nella coltivazione di una varietà di uve "storiche" come la Malvasia del Chianti: il vino Castello di Brolio 2006 Chianti Classico nasce dalla  selezione delle migliori uve di Sangiovese con rating '96 assegnato da Wine Spectator e Chianti Classico Riserva 1962 Barone Ricasoli Castello di Brolio è considerato vino di pregio.

Nella città di Vinci rivive lo spirito innovatore di Leonardo grazie alla fondazione delle Cantine Leonardo da Vinci : la cooperativa di  trenta piccoli viticoltori condivide  la  passione per il sangiovese; degno di nota la loro iniziativa di riportare in vita la Vigna di Leonardo  e far rinacere un nuovo Rinascimento del Chianti in Toscana. 

Want to share this post?


#Chianti

#Ricasoli

Post più popolari