Reggia di Caserta Fontana Borbone



Reggia di Caserta


Fontana  Borbone


Il Palazzo reale di Caserta fu voluto dal Re di Napoli Carlo di Borbone, nel più ampio piano politico di re Carlo di Borbone, che voleva spostare le strutture amministrative dello Stato nella nuova Reggia, collegandola alla capitale Napoli.


In seguito Re Ferdinando IV di Napoli elesse la reggia di Caserta a propria residenza di caccia, convincendosi a lasciare il Palazzo Reale di Portici dopo l'eruzione del Vesuvio del 1767.


 Realizzata dall’architetto Vanvitelli , la reggia è riccamente decorata al suo interno, con oltre cento scalinate e innumerevoli  affreschi e sculture, con splendidi giardini all'esterno.

Nella Reggia sono state ambientate alcuni episodi film Star Wars, Mission: Impossible III e Angeli e Demoni, ispirato all'omonimo romanzo di Dan Brown.


A partire da febbraio 2018,l'azienda Fontana è impegnata nel ripristino dell’antica Vigna Borbonica, ubicata nell’Oasi di San Silvestro con licenza d’uso del marchio “Vigna di San Silvestro – Reggia di Caserta”.Il vitigno è allevato su terreni di natura pozzolanica.


Dopo circa 200 anni la Tenuta Fontana pensa di creare un’etichetta commemorativa 2020» di Pallagrello bianco e nero,

Lo scopo del progetto è la valorizzazione enologica della varietà tradizionale Pallagrello,dalle cui uve veniva prodotto il vino preferito da Re Ferdinando di Borbone.

Il suo colore è giallo paglierino,,al gusto e’ sapido con spiccata mineralità,profumi di frutta fresca. La graduazione è 13.5 %Vol.

Il Pallagrello, era conosciuto anche come vino di “Piedimonte” perché coltivato soprattutto nel Comune di Piedimonte Matese.

Fiore all'occhiello dell'azienda Fontana è il Alberata Asprinio di Aversa D.O.C. è una vino biologico bianco,vitigno Asprinio (100%).Il sistema di allevamento è Alberata Aversana con viti maritate a pioppi.

La vendemmia è a fine settembre, l'affinamento avviene in anfore di terracotta per 7 mesi e 2 mesi in bottiglia.

Il colore è giallo intenso con riflessi dorati, profumi fruttati e di buona struttura, con una sapidità molto presente.







SENSORY 


GUIDA DEI VINI


I greci hanno portato la vite nella penisola italiana che hanno chiamato Enotria ossia "paese del vino". I romani la diffusero nell'Impero,facendo dell'Italia uno dei luoghi cardine di questa cultura.

Si parla appunto di cultura del vino perché le varie pratiche vitivinicole hanno dato al vino significato sociale simbolico e religioso.Quando degustiamo un vino,siamo condizionati anche fattori culturali, ambientali e di stile di vita.In Italia e nell'area Mediterranea il vino assume un valore sacrale nella liturgia cristiana.

Il vino può raccontare la storia, la cultura nelle sue diverse espressioni.In un sorso di vino c’è il lavoro in vigna e in cantina.



Okinawa Diet

 The short book provides a great deal of history about the culture of Okinawa that enables so many centenarians to live out their lives in Okinawa.  This is an ancient diet that has stood the test of time, the proof is self evident in the long lives that many lead in Okinawa.
 Okinawa is one of the healthiest places in the world and one where people have the longest lifespans. Readers don't find a hard time reading this book.
 Readers will learn how they can emulate the diet to help their body function effectively and live a longer, healthier life



Media Contact

Want to share this post


www.marcocarestia.it







Post più popolari